Due sono le novità della scuola Secondaria per il prossimo anno scolastico che saranno illustrate nell’Assemblea di inizio anno.

Linnovaziontecnologica ed educativa dellscuola
Con il prossimo anno iniziamo il 6°anno dellINNOVAZIONEDUCATIVADIDATTICRELAZIONALE con l’iPad. È un’esperienza che monitoriamo, verifichiamo, progettiamo continuamente perché sia sempre più efficace e sempre più rispondente agli studenti di oggi. L’anno scolastico appena trascorso ha visto un cambiamento degli insegnanti. Dopo la fase di assestamento iniziale, la progettazione didattica è stata portata avanti con grande professionalità e passione educativa. Nei nostri Collegi Docenti abbiamo cercato di far fronte ai cambiamenti e ora siamo pronti a partire per il nuovo anno anche con un intenso percorso di formazione con gli insegnanti di IMPARA DIGITALE, un’associazione di insegnanti che si dedica alla didattica digitale. La proposta didattica è stata integrata dai libri digitali della Casa editrice Zanichelli. 
Sarà banale ribadirlo: ci vogliono insegnanti educatori! Ciò che conta non è solo e tanto il tempo speso nel digitale, ma come lo impieghiamo. E non esiste applicazione che possa insegnarcelo. Per questo servono educatori e genitori appassionati. Quelli che Pier Cesare Rivoltella chiama «i mediattivi». Adulti che abitano il digitale e che non si limitano a vietare ma aiutano i ragazzi a elaborare un pensiero critico. Se c'è infatti un dato estremamente positivo di questa rivoluzione che tocca tutti è che chiama ognuno di noi ad essere sempre più responsabile. E i nostri insegnanti si stanno ponendo in questo orizzonte.

Nuova scuola Secondaria
Senz’altro i vostri figli ve ne hanno già parlato perché a loro per primi gli studenti dell’Accademia santa Giulia hanno presentato i 12 progetti della nuova scuola Secondaria che - come Congregazione e Comunità educante - vogliamo realizzare negli ambienti dell’attuale scuola! Il sogno diventerà realtà nel maggio 2019 con la ristrutturazione di tutta la scuola Secondaria.
Gli aspetti che qualificheranno questo progetto ce li ha illustrati l’arch. Mezzana: «È un progetto di rinnovamento e ampliamento, dove viene trasformato l’aspetto e la funzionalità con la creazione di un edificio scolastico, vivace e contemporaneo. È un progetto ambizioso, altamente performante dal punto di vista energetico, con una struttura portante in legno, studiato nei minimi dettagli per offrire il massimo del comfort abitativo. Sarà un esempio di rispetto dell’ambiente e di sostenibilità, una scuola bella da vivere che diventa così un elemento determinante per l’educazione degli studenti. Per i singoli ambienti, aule e ampi corridoi, è previsto un impianto di riscaldamento e raffreddamento a pavimento per dare il massimo del benessere. Le singole aule, per una migliore didattica aumentano di superficie passando dagli attuali 35 mq a 50 mq, inoltre gli ampi corridoi avranno una duplice funzionalità sia di disimpegno per accesso alle aule sia come spazio di lettura e/o lavori comuni».


 

Salva Segnala Stampa Esci Home